Articoli e casi studio

Hai un prodotto da vendere? Hai un modello di business che funziona?

blog casi studio Jul 01, 2018

Col lavoro che faccio ogni giorno sento persone che:

- vogliono vendere cose che nessuno vuole
- hanno un modello di business insostenibile
- non hanno nulla da vendere ma sperano che qualcuno gli chieda qualcosa
- avviano una attività online e "poi vediamo come guadagnarci"

Pensano che con l'ultima trovata tecnologica (bot, Facebook, Adwords o chissà quale altra diavoleria) o con iniziative di online marketing, o ancora con qualche contenuto figo, si possano risolvere tutti i problemi.

Per come la vedo io funziona esattamente al contrario.

Se hai un prodotto valido e richiesto puoi fare marketing anche malissimo ma otterrai comunque dei risultati.

Se hai sufficiente marginalità, puoi permetterti di sperperare il 70% del budget dedicato al marketing in cose che non funzionano, perché i margini ti permetteranno comunque di restare in attivo.

Se hai un prodotto che costa 30 euro, sul quale guadagni 3, e ne investi 2 in marketing online beh, è veramente...

Continua a leggere...

Incassare 7000 € con un solo post

blog casi studio Jul 01, 2018

...A patto che sia scritto molto, molto bene.

Quanto vale un buon "copy" (ovvero un buon testo) quando scrivi un post per una pubblicità su Facebook?

Molti sottovalutano l'importanza del testo, e questo è un gravissimo errore!

Eppure, se ci pensi, in un post promozionale devi:

1) attirare l'attenzione di un estraneo che trova il tuo post su Facebook mentre fa tutt'altro.

2) dare valore a questa persona, in modo che continui a leggere e apprezzi quel che hai scritto

3) presentare un tuo servizio o prodotto

4) invitare il potenziale cliente a compiere un'azione (acquisto, richiesta, contatto, visita al tuo sito...)

Sembra facile, non lo è affatto.

Promuovendo un singolo post, scritto BENE, con un copywriting che dia valore e che spinga il potenziale cliente a fare l'azione successiva (cioè comprare), è possibile ottenere risultati incredibili.

In questo esempio ho scritto un breve articolo informativo per una azienda b2b, con alla fine un invito...

Continua a leggere...

Email marketing vs. bot marketing

blog Jun 01, 2018

Il trend del momento dice che i Facebook Bot hanno ormai sostituto le email.

E' innegabile che i bot rappresentino il futuro e che il loro tasso d'apertura sia giocoforza superiore rispetto a quello delle email: dopotutto ricevere un messaggio sullo smartphone ha un impatto diverso rispetto al ricevere una email.

MA... come al solito non esistono risposte definitive.

Un mio cliente ha un open rate del 75%, contro una media di mercato del 20%

Perché?

Semplice, perché comunica in modo corretto, non dice sciocchezze, non vende formule magiche e di conseguenza chi lascia l'email è DAVVERO interessato a quel che ha da dire.

Un conto è avere il contatto di una persona CONSAPEVOLE del perché si sta iscrivendo e di cosa può aspettarsi.

Ben diverso è raccattare email di chiunque raccontando "i 7 segreti del business" o "il rimedio per fatturare il triplo in 3 giorni".

Richiedi il contatto solo a persone VERAMENTE interessate e ti assicuro che...

Continua a leggere...
1 2 3 4 5 6 7 8
Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.